Archivi categoria: Comunicazioni

Nightmare Before Christmas on Ipad

E questo è il risultato del primo Jack e Sally su Ipad. Certo  non sono ancora precisa nel tratto come vorrei ma lo stylus della wacom per quanto possa essere il meglio sul mercato non potrà mai svolgere la stessa funzione del pennino-tavoletta; devo farmene una ragione, insomma.

Mi appassiona e non poco questo genere di disegno su ipad ed è per questo che sto perdendo allegramente tempo prezioso. Piuttosto che confezionare baramezzini continuo a tirare ghirigori sull’abito di Sally. Ma mi diverto e pure parecchio.

E’ domenica  anche per me (momento di autoconservazione inaspettato).

Ci penserò domani (la febbre mi fa ragionare. Segnare in agenda).

Annunci

6 commenti

Archiviato in Comunicazioni, Illustrazioni, Instagram, Nightmare Before Christmas, Scheletro, Videopost

From Instagram


Di certo non mi lascio abbattere dal fatto di aver perso ben una tonnellata di foto con quindici ricette per la rubrica Halloween Food. Nonostante i trentanove e passa di temperatura, che di certo non mi rallentano nelle attività (spararmi! mi si deve sparare!), qui ci si è rimesse  nuovamente in moto (ma io non ho una moto! la smetto, sì)

Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Comunicazioni, Fotografia, Instagram

Srotolo il tappetino “Welcome”

Blaterando già a sufficienza sul mio Blog Ufficiale non vi è bisogno alcuno di tirarla troppo per le lunghe, nonostante sia campionessa internazionale di futili spiegazioni e tediosi approfondimenti. Basterà sapere, nello sfortuito e assurdo caso in cui si cercassero spiegazioni , che Halloween è un motivo come un altro per trascorrere il 31 ottobre in allegria noir. Certo è che lo faccio anche il 12 Giugno e il 13 Novembre senza bisogno alcuno di ricorrenze comandate ma essendo convinta sin dalla tenera età che Michael Myers fosse il mio migliore  amico e Freddy Krueger un ometto piuttosto simpatico non è difficile intuire quanto io sia entusiasta nell’avere delle (apparenti) scuse nel servire dita mozzate, pannemummie cotte, pasticci di carne umana e polpettine di occhi fuori dalle orbite.

Già l’anno scorso agli inizi di Ottobre il Gikitchen è stato invaso da idee per mise en place e stuzzichini orrendamente confezionati; sentivo però la necessità di possedere, nonostante i miei dodici progetti visivi e fotografici, un angolo interamente dedicato a questa enigmatica notte dove Michael Myers si aggira in tuta e machete alla ricerca di un diversivo ( del resto stando rintanato gli altri 364 giorni è pure normale che si accumuli un leggero nervosismo) e ci si imbottisce allegramente di caramelle e pop corn tra uno schizzo di sangue e un feroce urlo.

Halloween, del resto, non è un’americanata. Sono stanca, santapizzetta, di sentire ripetere sempre la stessa noiosa tiritera. Halloween è onorare ed esorcizzare la morte. La chiave ludica, stupida e carinamente assurda è un pretesto per combatterla e ricordare che si è vivi. Che poi lo si chiami tuttisantigiornatadeimortihalloween e nei peggiori casi “Aulin”, fa lo stesso.

Halloweenfood è dedicato ad una mia amica che ha trascorso il suo primo e ultimo halloween con me.

E’ per te, A.

Chiunque vorrà farmi(farci) compagnia è il Benvenuto.

15 commenti

Archiviato in Comunicazioni, Videopost