Archivi categoria: Videopost

Riassunto delle puntate precedenti

Questo è quello che è stato prodotto qui al Gikitchen.

Consigli per il pranzo e la cena di Halloween. Idee veloci soprattutto ma ugualmente sfiziose. 

Basta cliccare sull’immagine per essere indirizzati alla ricetta desiderata.

E’ stata dura (durissima) ma alla fine ce l’ho (quasi) fatta. Un tour de force assurdo perchè fotografare, scrivere, disegnare, ideare, cercare, correggere, uplodare in diversi siti e qualsiasicosaioabbiafatto in uno stato di trance ipnotico mi ha letteralmente devastato.

Sarebbe il colmo crollare la notte del 31 alle ore 19.22  e sprofondare in un lunghissimo sonno. Al momento “lunghissimo sonno ” potrebbe significare ” dalle ore 19.22 alle ore 00.22 ma tant’è.

Oggi poi,  ho casa piena zeppa di scheletri, liquidi con scritte “sangue di pipistrello spappolato” e “sputo di serpente amalgamato ad ornitorinco in salamoia”. Il menù da finire e le uova marmorizzate sul fuoco che non so mica se si stiano realmente marmorizzando. E ho pure problemi a coniugare stianostarenonloso.

Se dovessi sopravvivere ci saranno degli aggiornamenti con altre idee superveloci,  ma pur essendo ottimista dubito fortemente. Tediosi upload fotografici quello sicuramente sì ( a questo punto dovete fingere entusiasmo). Su Flickr Mobile per chi non possiede Instagram  (che rimane comunque visualizzabile su Gramfeed) e sulla pagina di Facebook .

Per dire insomma che sì. Sono devastata ma felicissima per i messaggi, mail, riconoscimenti, foto esoloilcielosacosa. Organizzerò al più presto una cartella dove raccogliere il tutto e tenerlo stretto al cuore come un ricordo bellissimo.

Non credevo di poter entrare nelle vostre case come idea, ispirazione e sorriso.  Essere vostra ospite nella mente e nel sollevamento labiale. Essere addirittura nei sogni. E’ la sensazione più bella che ho provato in vita mia.

E per questo non smetterò mai di dirvi:  Grazie. Grazie infinitamente.

Infine, giusto per dovere di cronaca e per non perdermi in ridicoli scambi di battuta: Non amo affatto Halloween in quanto tradizione ostrogota. Credo fortemente però che la morte vada onorata e festeggiata perchè essenza della vita stessa. E allo stesso modo il ricordo di chi si è amato e non può più intagliare zucche con noi.

E’ un vomito fantasioso di dolori il mio.

(Happy Halloween Patata. So che mi leggi e fai torte precotte per me. Ti ho fatto le lasagne di castagne. Alle 00.12 mi siedo  e ti guarderò mangiarle)

Primo Update: Le Uova di Drago

Semplicissime uova sode ( sul web impazzano sotto il nome di uova marmorizzate ma quale migliore occasione per spacciarle come uova di Drago?).

Una volta cotte con l’aiuto di un coltello colpire il guscio senza romperlo. Si devono creare delle crepe leggerissime (io in alcune ho inferto colpi preoccupanti e il risultato sono quelle parti molto più scure senza ramificazioni ma tremendamente orrende ugualmente).

Rimettere sul fuoco per un’ora a fuoco bassissimo dopo averle ricoperte di acqua con 3 cucchiai di the nero abbondante e 3 cucchiai colmi di salsa di soia (in assenza della salsa di soia si può adoperare anche l’aceto balsamico ma non ci giurerei perchè francamente non ho provato).

Freddare, sgusciare e stupire in poche semplicissime mosse. Quando le propinerò a qualcuno saprò dirvi pure se sono commestibili.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Riassunti, Videopost

Topolini di Marzapane

Su Kodomoland, la mia rubrica per bambini ci sono anche dei deliziosi topini di cioccolato che potrebbero essere un’altra idea da prendere in considerazione. Clicca qui per la ricetta e le foto >>>>

Questi sono di facilissima realizzazione come si evince dal video. Occorre soltanto del marzapane, polvere di cocco o cacao, zuccherini e mandorle spellate( ma anche no) e rotoli di liquirizia.  Si possono fare forme topolose infinite con diversi ingredienti. Un’idea semplicissima adatta anche alla notte di Halloween in una versione un po’ kawaii.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Brunch, Dolcetto, Topi, Videopost

Idea velocissima per la notte di Halloween? Le scopette !

Le scopette di Halloween sono di facilissima realizzazione come dimostra il video sotto che ho realizzato ieri sera con una sorta di tunnel carpale e paresi alla mano dopo un’intensa giornata da esaurimento cronico.

Occorre la pasta di zucchero o il marzapane. Pur essendo due prodotti che si possono confezionare in casa sono ugualmente reperibili in commercio.Qualora interessasse la ricetta della pasta di zucchero senza glucosio basta cliccare qui. Io ne tengo sempre una scorta in dispensa perchè mi piace foderarci anche i cuscini.

E’ risaputo che io non sia esagerata per nulla, del resto.

Oggi tantissimi articoli, aggiornamenti e video! 


Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Brunch, Cioccolato, Colazione, Dolcetto, Streghe, Videopost

Le mele candite di Halloween per Catherine

Non sarebbe Halloween senza mele candite. La preparazione è semplicissima. Per 500 grammi di zucchero occorrono all’incirca 6 mele piuttosto grandi (intorno ai 200-250 grammi cadauna), 4 cucchiai colmi di acqua , 1 cucchiaio colmo di  succo di limone, vaniglia, cannella ed eventualmente le spezie che piacciono di più. Mica è proibito usare lo zenzero che tra l’altro con la mela va a nozze.

Basterà versare lo zucchero in una pentola e unire l’acqua in modo da formare un composto molto compatto (non troppo liquido nè viceversa) e grumosetto. A fuoco basso attendere che lo zucchero si sciolga e unire le essenze con il  succo di limone. Si può adoperare anche il colorante rosso qualora si preferissero colorate intensamente.

Continua a leggere

9 commenti

Archiviato in Dolcetto, Fotografia, Frutta, Idee Veloci, Ipocalorico, Vegetariano, Videopost

Nightmare Before Christmas on Ipad

E questo è il risultato del primo Jack e Sally su Ipad. Certo  non sono ancora precisa nel tratto come vorrei ma lo stylus della wacom per quanto possa essere il meglio sul mercato non potrà mai svolgere la stessa funzione del pennino-tavoletta; devo farmene una ragione, insomma.

Mi appassiona e non poco questo genere di disegno su ipad ed è per questo che sto perdendo allegramente tempo prezioso. Piuttosto che confezionare baramezzini continuo a tirare ghirigori sull’abito di Sally. Ma mi diverto e pure parecchio.

E’ domenica  anche per me (momento di autoconservazione inaspettato).

Ci penserò domani (la febbre mi fa ragionare. Segnare in agenda).

6 commenti

Archiviato in Comunicazioni, Illustrazioni, Instagram, Nightmare Before Christmas, Scheletro, Videopost

Nasce Shinda- Primo Test

Diversi prototipi di Maghetta Streghetta Halloween Version in versione morta, apparivano nella mia mente già da un po’. Poi complice questa passione per Ibis Paint e per il disegno in Ipad che nell’arco di 24 ore mi ha letteralmente ipnotizzato e.

E nasce Shinda. E’ nata così per caso. Senza pensare. Il video dimostra le varie (veloci) fasi e. Mi ha convinto. Shinda. Morta in giapponese. E’ qui.

A breve un restyling di tutto Halloween Food e tante novità. Aver perso purtroppo gran parte del materiale che avevo preparato rallenterà il tutto. Non significa però che io non possa recuperare. Del resto: chi dorme?

Sono morta anche io, mi sa.

Lei è Shinda. Lei è Morta. Lei non ha mai fatto un sogno e il suo sogno è di farlo.
E’ allergica alla zucca ma vive in una città dove si mangia solo zucca.
Mangia i semini e ne fa collanine.
Ha tanti amici mostri che vivono con lei a Nightmareland. La città degli incubi. Dove nessuno ha sogni e ha mai sognato.

7 commenti

Archiviato in Illustrazioni, shinda, Videopost

Srotolo il tappetino “Welcome”

Blaterando già a sufficienza sul mio Blog Ufficiale non vi è bisogno alcuno di tirarla troppo per le lunghe, nonostante sia campionessa internazionale di futili spiegazioni e tediosi approfondimenti. Basterà sapere, nello sfortuito e assurdo caso in cui si cercassero spiegazioni , che Halloween è un motivo come un altro per trascorrere il 31 ottobre in allegria noir. Certo è che lo faccio anche il 12 Giugno e il 13 Novembre senza bisogno alcuno di ricorrenze comandate ma essendo convinta sin dalla tenera età che Michael Myers fosse il mio migliore  amico e Freddy Krueger un ometto piuttosto simpatico non è difficile intuire quanto io sia entusiasta nell’avere delle (apparenti) scuse nel servire dita mozzate, pannemummie cotte, pasticci di carne umana e polpettine di occhi fuori dalle orbite.

Già l’anno scorso agli inizi di Ottobre il Gikitchen è stato invaso da idee per mise en place e stuzzichini orrendamente confezionati; sentivo però la necessità di possedere, nonostante i miei dodici progetti visivi e fotografici, un angolo interamente dedicato a questa enigmatica notte dove Michael Myers si aggira in tuta e machete alla ricerca di un diversivo ( del resto stando rintanato gli altri 364 giorni è pure normale che si accumuli un leggero nervosismo) e ci si imbottisce allegramente di caramelle e pop corn tra uno schizzo di sangue e un feroce urlo.

Halloween, del resto, non è un’americanata. Sono stanca, santapizzetta, di sentire ripetere sempre la stessa noiosa tiritera. Halloween è onorare ed esorcizzare la morte. La chiave ludica, stupida e carinamente assurda è un pretesto per combatterla e ricordare che si è vivi. Che poi lo si chiami tuttisantigiornatadeimortihalloween e nei peggiori casi “Aulin”, fa lo stesso.

Halloweenfood è dedicato ad una mia amica che ha trascorso il suo primo e ultimo halloween con me.

E’ per te, A.

Chiunque vorrà farmi(farci) compagnia è il Benvenuto.

15 commenti

Archiviato in Comunicazioni, Videopost